19° Festival della canzone "Città di Acitrezza" PDF Stampa E-mail

 

Scalo di alaggio gremito e musica d’autore ad Acitrezza per il Festival della canzone “Città di Acitrezza, giunto quest’anno alla sua 19° edizione ed organizzato come sempre dalla Commissione per i festeggiamenti in onore della Madonna della Buona Nuova, in vista della festa della Compatrona del borgo marinaro, e con il patrocinio del Comune di Acicastello nell’ambito dell’ “Estate castellese 2011”.
Circa 2000 persone hanno applaudito lo spettacolo pensato dal direttore artistico Giovanni Giuffrida con la collaborazione delle tre presentatrici Pamela Castorina, Giulia e Giovanna Nastasi, ed infine dal “padrone di casa” Giovanni Valastro.
A vincere nella categoria “Piccoli” è stata Melania Lo Faro, che sul palco ha portato la classica “Caruso” di Lucio Dalla, stregando pubblico e giuria con la sua possente voce, mentre al secondo posto si è piazzata Rosalia Licari con “Bastardo” di Anna Tatangelo.
Nella categoria “Medi”, grande trionfo per l’elegante esibizione di Claudia Belfiore con “Non finisce mica il cielo” dell’indimenticabile Mia Martini, con Mauro Sciuto che ha cantato “Terra promessa” di Eros Ramazzotti piazzandosi al secondo posto.
Caterina Lo Faro si è classificata al primo posto della categoria “Big – vincitori degli ultimi festival”, cantando ed incantando con la canzone “Come una Turandot” di Irene Fargo, ed alle sue spalle si è piazzata l’assoluta vincitrice delle ultime quattro edizioni Loriana Ingalisi che ha interpretato “Io son per te l’amore” di Emma.
Infine, per la categoria “Gruppi”, primo posto per gli “8nero” con “Sweet home Chicago” dei Blues Brothers, e seconda piazza per gli “Hybrid 27” con “The final countdown” degli Europe.
Alla premiazione hanno presenziato il vice sindaco del Comune Acicastello Sebastiano Romeo, il parroco don Giovanni Mammino, il consigliere provinciale Enzo D’Agata ed una rappresentanza della Commissione.
 
Particolarmente apprezzato, inoltre, è stato l’omaggio ai 150 anni dell’unità d’Italia, fortemente voluto dalla direzione artistica, con una carrellata di canzoni tradizionali e d’epoca, che hanno fatto rivivere la storia musicale di questo secolo e mezzo d’Italia unita a partire dal canto dell’inno di Mameli, nonché applaudita è stata la simpatica esibizione sul palco dello storico presidente della giuria maestro Salvo Troina insieme ad un soprano ed un tenore.
 
Acitrezza, 3 Settembre 2011
Il responsabile per la comunicazione
Davide Bonaccorso              
 
AddThis Social Bookmark Button
 
Parrocchia San Giovanni Battista - Acitrezza - C. F. 81000990879 - (C) Tutti i diritti sono riservati. All rights reserved. Vietata la riproduzione anche parziale
Progetto realizzato e donato da Agenzia Web